Scroll to Top

Benedetta Cariati Miss Italia: l’esperienza della ragazza con le stampelle

Scritto da Roby Contarino / Pubblicato il 28 Set 2018

La storia di una ragazza di 22 anni che pur con una paralisi alle gambe ha partecipato alle selezioni di Miss Italia.

Benedetta Cariati Miss Italia: l’esperienza della ragazza con le stampelle

Ogni fiaba che si rispetti comincia con il “C’era una volta”, ma questa volta voglio cominciare con “C’è”. Nelle fiabe siamo abituati a sentir parlare di eroi. Ma pochi sanno che nel nostro mondo ci sono eroi che agiscono in silenzio, che non indossano costumi o hanno super poteri. L’eroe di cui vi parlo oggi è una ragazza di 22 anni. E’ una ragazza bellissima con principeschi capelli biondi ed un sorriso smagliante. Si chiama Benedetta Cariati, è fiorentina anche se da quando aveva 16 anni vive in Inghilterra. Benedetta è nata prematura ma sana anche se alcuni problemi sorti in seguito le hanno provocato una paralisi cerebrale agli arti inferiori.

“Cammino solo poggiandomi su dei bastoni, per lunghe distanze devo usare una carrozzina elettrica” ha raccontato la giovane. Ciò, però, non le ha impedito di spiccare il volo per l’Inghilterra dove si sta per laureare in lettere all’Università di Warwick.

View this post on Instagram

Musica senza testo sei se non inventi un titolo ❣️

A post shared by Benedetta Cariati (@benedettacariati) on

Benedetta Cariati Miss Italia: l’esperienza al concorso

Il 19 maggio scorso, senza dire nulla ai suoi genitori e sorretta dalla sue stampelle si è recata a Chiesina Uzzanese per il primo casting regionale per Miss Italia 2018. “Uno degli organizzatori sapeva del mio arrivo, l’altro è rimasto stupito. Ho notato che c’era un po’ di imbarazzo per le mie stampelle. Ma è bastato poco perché si stemperasse e venissi trattata al pari delle altre concorrenti, che sono state molto accoglienti con me” ha raccontato la giovane.

Purtroppo non ha passato le selezioni ma poco importa a Benedetta che ha detto: “Con questa partecipazione volevo mandare un messaggio a tutti coloro che hanno una disabilità, ma in generale a tutti i ragazzi. Non bisogna avere paura di presentarsi per come siamo fuori e dentro. A me il coraggio l’ha dato l’esempio di Rossella Fiorani, che ha partecipato a Miss Italia 2017. Spero che la mia storia possa aiutare altri ragazzi”. 

La ragazza è stata contattata anche dal programma di Rai Uno “La Vita in Diretta” per raccontare la sua esperienza al concorso. Ovviamente le è stato chiesto che cosa vuol fare da grande e lei con semplicità e mostrando il suo bellissimo sorriso ha confessato: “Da grande desidero lavorare come autrice o conduttrice televisiva. Mi piace molto Caterina Balivo, vorrei diventare come lei”.

Benedetta Cariati Miss Italia: una storia simile a quella di Chiara Bordi

La storia di Benedetta Cariati è simile a quella di Chiara Bordi, la giovane con la protesi che si è classificata terza all’ultimo Concorso di Miss Italia. Due storie che insegnano ad abbattere i pregiudizi che molto spesso ci frenano. Un esempio di come se si ha fede e si crede in sé stessi tutto è possibile.

View this post on Instagram

84 meters high 🏙️ #08 #missitalia2018

A post shared by Chiara Bordi (@chiarabordi_) on