Scroll to Top

Cristiano Ronaldo Yamamay: sarà il nuovo testimonial, ma non a Napoli

Scritto da Giulia Cangianiello / Pubblicato il 02 Ott 2018
Cristiano Ronaldo Yamamay

Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus ma anche icona fashion, sarà il nuovo volto dal brand di intimo Yamamay.

Cristiano Ronaldo Yamamay: CR7 nuovo volto dal marchio di intimo

La stella del calcio sarà testimonial della linea di CR7 Underwear. La collezione sarà lanciata da Yamamay, brand dell’azienda di abbigliamento Inticom Spa. Per pubblicizzare la sua collezione, il quattro volte Pallone d’Oro sarà protagonista della campagna pubblicitaria. Grande cartellonista, in cui l’atleta dal fisico statuario poserà in intimo, sarà affissa in tutte le aree metropolitane più trafficate, oltre che nelle vetrine degli store.

L’annuncio della nuova collaborazione tra il fuoriclasse portoghese e Yamamay è stata annunciata attraverso i social:

Cristiano Ronaldo Yamamay: nessuna pubblicità a Napoli

Tuttavia, l’azienda di lingerie ha preso una decisione del tutto inedita. Da Inticom Spa, hanno fatto sapere che il sodalizio con il campione non verrà pubblicizzato a Napoli.

Gianluigi Cimmino, A.d. di Inticom s.p.a.,  ha scritto un fondo sul Corriere del Mezzogiorno in cui spiega questa bizzarra scelta:

“L’operazione Ronaldo, nonostante la lettura che se ne è data, non ha una matrice sportiva. […] va sottolineato che siamo di fronte ad una iniziativa legata all’universo della moda, anche se ruota intorno ad un calciatore. Uno sportivo che è, però, soprattutto una icona fashion, riferimento per donne e uomini. Capisco, tuttavia, il grande dibattito intorno alla scelta di un personaggio così forte, legato alla Juventus, a poche ore da un incontro di calcio attesissimo. E allora parliamone, partendo da alcune premesse fondamentali. Sono napoletano. E ho mantenuto la residenza a Napoli pur lavorando al Nord, da tantissimi anni. Ma sono un imprenditore, a capo di una impresa globale, che da sempre punta a fare scelte vincenti per un brand che desidero arrivi primo. E la scelta di Ronaldo va in questo senso. Anzi, dico di più. Da tifoso azzurro e da imprenditore, se fossi stato presidente del Napoli, avrei preso Ronaldo in squadra per vincere.[…] 

Per rispetto dei tifosi azzurri non farò affissioni a Napoli, dove comunque la collezione sarà in vendita in tutti i negozi. Porto la città nel cuore, ma questo non fa ombra al mio desiderio di arrivare primo e mai secondo. E Ronaldo in questo senso è una opzione perfetta”.

Nessun mega manifesto di Ronaldo in mutande quindi, nel centro della città partenopea. Forse apprezzeranno questo gesto i tifosi napoletani, un po’ meno però, le loro mogli e compagne.