Scroll to Top

Foto hackrate di Vip, Ryan Collins condannato a 18 mesi

Scritto da Alessandra La Farina / Pubblicato il 29 Ott 2016

Il tribunale ha condannato Ryan Collins a 18 mesi di reclusione per la vicenda CelebGate.

È stato condannato a 18 mesi di carcere Ryan Collins, l’hacker accusato di aver rubato innumerevoli foto e altrettanti video ai vip. Secondo quanto sostenuto dall’accusa il 36enne americano, nel giro di un paio di anni, dal 2012 al 2014 è riuscito a trafugare oltre 120 account di persone famose: nello specifico Collins è riuscito a violare, ottenendo password e username, 50 account iCloud e 72 Gmail per un totale di 600 vittime le cui foto e video sarebbero quindi state diffuse sul web. Tra gli account hackerati da Ryan Collins quelli delle star Jennifer Lawrence, Kirsten Dunst, Kate Upton.

L’uomo aveva studiato un sistema semplice, un phishing vecchio stile e molto efficace per ottenere username e password della vittima: scelta la star da derubare, Collins ne scovava l’indirizzo e-mail al quale poi inviava un messaggio di posta. Nella e-mail ricevuta, la vittima veniva indirizzata in un link nel quale inserire i propri dati d’accesso che finivano quindi direttamente nelle mani dell’hacker.

A distanza di qualche anno, giustizia è stata fatta. Il tribunale americano ha condannato Ryan Collins a 18 mesi di carcere, sebbene è ancora da chiarire chi sia il vero responsabile della pubblicazione delle foto e dei video sottratti alle vittime sul web.

Leggi anche: