Scroll to Top

Grande Fratello 15: il Codacons chiede la chiusura

Scritto da Giulia Cangianiello / Pubblicato il 16 Mag 2018
Grande Fratello 15 Codacons Chiusura

La 15esima edizione del Grande Fratello è nell’occhio del ciclone: molti marchi hanno ritirato la sponsorizzazione del reality e il Codacons chiede la sospensione del programma.

Grande Fratello 15: l’esposto del Codacons

Il Codacons, l’associazione per la difesa dei diritti degli utenti e dei consumatori, ha presentato un esposto all’Agicom. L’obiettivo dell’azione intrapresa sarebbe quello di far sospendere immediatamente Il Grande Fratello. L’edizione 2018 del reality, condotta da Barbara D’Urso, ha sollevato infatti non poche polemiche.
Episodi di bullismo, razzismo, omofobia, violenza e odio contro le donne sono all’ordine del giorno all’interno della casa. Il tutto perpetrato da parte di concorrenti dalle personalità evidentemente borderline, costretti a convivere sotto costante osservazione da parte delle telecamere.
Le lamentele da parte dei telespettatori sono numerosissime. Gli spettatori sostengono che non sia mai stato raggiunto prima in un programma televisivo un livello così basso. Il Codacons quindi si è visto costretto a passare ai fatti. Chiede l’oscuramento della trasmissione di Canale 5, definendola un “Circo degli Orrori”.

Nell’esposto si legge:

“Tra volgarità di vario tipo, violenze verbali, personaggi borderline e finte storie d’amore a uso e consumo delle telecamere, il “Grande Fratello” è diventato una “discarica televisiva”, altamente diseducativa specie per i più giovani. Ad aggravare la situazione la scelta degli autori di inserire nella casa personaggi sopra le righe che sembrano mostrare disagi psicologici, le cui debolezze vengono così sfruttate ai fini di audience in una sorta di “circo degli orrori””

Grande Fratello 15: gli sponsor si ritirano dal programma

Anche gli sponsor della casa più spiata di Italia si stanno dissociando da quanto avviene tra le mura domestiche del GF. Molti brand, alcuni dei quali da anni sponsorizzano la trasmissione, stanno ritirando i loro prodotti. Tra questi: Caffè Borbone, Bella Oggi, Salumi Beretta, Aran Cucine e Acqua Santa Croce. E ancora: Steel Pan, Screen HairCare, Nintendo, Consilia, Delta Salotti, F**k, Givova, Santero e Villa D’Este. Tutte le aziende hanno voltato le spalle al reality di Barbara D’Urso. Altre invece stanno valutando di seguire o stesso esempio.

Quale sarà quindi il destino del Grande Fratello 15? Intanto, la conduttrice continua ad sottolineare che i dati confermano come questa sia l’edizione più vista negli ultimi anni (dopo, guarda caso, l’ultima da lei condotta nel 2004).

***COMUNICATO UFFICIALE GRANDE FRATELLO 2018*** E’ vero, non abbiamo reagito d’impulso ai fatti accaduti nella edizione corrente del “Grande Fratello” come personalmente avremmo voluto fare. Una società ha le sue regole e modalità per assumere le proprie decisioni, soprattutto quando segnano una cesura netta verso esperienze che, sulla scorta della passata collaborazione con il Grande Fratello, ritenevamo non potessero giungere a tali comportamenti assolutamente inaccettabili. Caffè Borbone, nella sua veste di sponsor e quindi assolutamente estraneo alle dinamiche, atti e dialoghi della trasmissione, si dissocia e abbandona la casa del Grande Fratello. Nulla, nemmeno un reality – che proprio come tale vuole rappresentare la ‘vita reale’ – può permettersi di transigere dal reciproco rispetto e correttezza. In un periodo di drammatici atti di violenza verso il mondo femminile, non vogliamo essere di supporto a messaggi che tollerino la benchè minima prevaricazione, qualunque essa sia. Caffè Borbone è azienda che da sempre si rivolge alle donne, è donna il nostro nuovo amministratore delegato, è forte la presenza femminile tra i nostri impiegati: tutti in armonia e nel massimo rispetto reciproco, un valore che da sempre accompagna la nostra quotidianità. #caffeborbone

A post shared by Caffè Borbone (@caffeborbone) on