Scroll to Top

L’amica geniale: recensione e trailer della serie TV italiana

Scritto da Roby Contarino / Pubblicato il 04 Ott 2018

Tratta dai romanzi della scrittrice italiana Elena Ferrante e ambientata a Napoli.

L’amica geniale: recensione e trailer della serie TV italiana

Una serie TV italiana, quella che approderà su Rai Uno prossimamente. L’amica geniale, tratta dall’omonimo romanzo di Elena Ferrante. Una sorta di saga femminile in quattro libri ambientata a Napoli e dintorni che è ora diventata una serie televisiva curata dal regista Saverio Costanzo. Otto imperdibili puntate. I primi due episodi sono stati presentati in esclusiva al Festival di Venezia 2018. 

View this post on Instagram

Da quattro mesi a questa parte questa mosca fastidiosa svolazza sulle vostre homepage, dispensando consigli non richiesti, sputando sentenze pseudo letterarie, e catturando immagini di libri con questi occhi caleidoscopici. Quattro mesi non sono tanti, ma 600 di voi sono tantissimi, soprattutto considerando il mio volare fastidiosamente discontinuo -in perfetto stile sirfide! Ma ora bando alle ciance stucchevoli e sotto con le cose interessanti: oggi cercherò di rendere il vostro lunedì un po’ meno lunedioso, e apriamo ufficialmente il #giveaway (mi sento tanto Milly Carlucci quando apre il televoto), che funzionerà così. Sarà molto semplice, senza salti mortali e tripli carpiati con tazze di tè in equilibrio precario su mignolini alzati ad arte. Basterà -commentare una foto taggando un amico e spiegando perché volete leggere questo libro; -oppure, nel caso lo aveste già letto, taggare un amico spiegandogli perché dovrebbe leggerlo. Avete tempo di esporre le vostre buone ragioni fino a venerdì, dopodiché sabato mattina nelle stories daremo inizio al weekend con il nome del vincitore. Sarebbe carino se a partecipare foste voi che mi seguite già da un po’, Moschine, visto che il giveaway è stato pensato per ringraziarvi e non per incrementare i like. A proposito: il commento verrà estratto ovviamente in modo totalmente soggettivo, o non servirebbe spiegazione del perché vorreste leggere Elena Ferrante 🤷‍♀️ Cari miei, che altro dire? Scatenatevi, che non vedo l’ora di impacchettare ben benino questo libro e di farlo arrivare nelle vostre librerie ❤️ . . . #bookstagram #giveaway #elenaferrante #lamicageniale #edizionieo

A post shared by 🇧 🇴 🇧 🇧 🇾 (@bobbyandher_books) on

L’amica geniale: la storia di un’amicizia tra due bambine

La serie televisiva narra le vicende di due bambine Elena e Lila. Sebbene diverse frequentano la stessa classe, il loro rapporto diventa speciale in seguito alla condivisione della paura. Un’esperienza speciale che viene testimoniata dalla mano di Elena che stringe quella di Lila e viceversa. Un’esperienza che le fa avvicinare. Lila è piccola e magra ma dagli occhi di fuoco e un carattere selvaggio. E’ figlia di un ciabattino. Elena è più carina ha due occhi blu, un carattere apparentemente più docile e subisce presto il carisma della sua amica. Un’età, quelle delle bambine, in cui ogni giornata viene vissuta con assoluta intensità.

Il regista Costanzo, restando fedele alle pagine della Ferrante, porta in scena una Napoli degli anni ’50. Una Napoli misera in cerca di nobiltà in cui l’ascesa sociale può passare solo dall’educazione. I voti eccellenti delle due bambine convincono i genitori a permettere loro di studiare.

Lila ed Elena sognano di scrivere insieme un libro così da poter diventare ricche e mantenere le proprie famiglie. Tra le due è Lila quella geniale che inizierà un sodalizio assoluto che diventerà ben presto competitivo. Il primo terreno di scontro sarà la scuola e poi cresciute il campo sentimentale.

View this post on Instagram

L’AMICA GENIALE.📕 “Non ho nostalgia della nostra infanzia, è piena di violenza. Ci succedeva di tutto, in casa e fuori, ogni giorno, ma non ricordo di aver mai pensato che la vita che c’era capitata fosse particolarmente brutta. La vita era così e basta, crescevamo con l’obbligo di renderla difficile agli altri prima che gli altri la rendessero difficile a noi”. • Nonostante i timori che la serie tv mi rovinasse ciò che il libro aveva creato nella mia mente riguardo a #lamicageniale, devo dire che sono rimasta soddisfatta dalle prime due puntate al cinema😉🎬 e ora aspettiamo il seguito! • #elenaferrante #hbo #saveriocostanzo #napoli #raifiction #ottobre #tvseries #serietv #lenù #lila #eo

A post shared by Il topo da biblioteca 📚🐭 (@iltopodabiblioteca) on

L’amica geniale: una voce narrante e le due giovani attrici

Sarà la voce narrante di Alba Rohrwacher a sottolineare alcuni momenti di svolta al pubblico spettatore. Impeccabili le performance delle due giovani attrici Elisa Del Genio e Ludovica Nasti. Sguardi al contempo di dolcezza, di ferocia e di delusione che contribuiscono a dare profondità al contesto della storia. Una storia agrodolce che emoziona e coinvolge. Insomma, un’autentica opera d’arte cinematografica “Made in Italy”.

L’amica geniale: il trailer