Scroll to Top

Selvaggia Lucarelli Facebook: accusata dal truccatore

Scritto da Giulia Cangianiello / Pubblicato il 13 Lug 2018
Selvaggia Lucarelli Facebook

Selvaggia Lucarelli, come è ben noto, non le manda a dire a nessuno. Accusata su Facebook da un truccatore, risponde a tono. Il make-up artist sostiene di dover essere ancora pagato da lei dopo 5 anni, ma la giornalista lo smentisce.

Selvaggia Lucarelli Facebook: le accuse del truccatore

Selvaggia Lucarelli ha scritto un lungo post sul suo account Facebook in cui racconta di essere stata accusata da un make-up artist. Questo sostiene di non aver ricevuto ancora il pagamento, a distanza di 5 anni, per un servizio di trucco fatto alla Lucarelli in occasione di un photoshoot . Il truccatore, Antonio Lagani, condivide una foto assieme all’opinionista e scrive:

“Fb mi ricorda che 5 anni fa ho truccato la Lucarelli, io dopo 5 anni non dimentico che aspetto ancora i suoi soldi #predire… poi teli do’ #fidatidellagente”

Selvaggia Lucarelli Facebook

Ma Selvaggia Lucarelli non ci sta. La scrittrice non accetta di essere accusata ingiustamente e spiega le sue ragioni, smentendo totalmente la versione del Lagani.

Selvaggia Lucarelli Facebook: la versione della giornalista

La 43enne di Civitavecchia riassume l’episodio in cui fu truccata dal make-up artist. Spiega di aver partecipato al photoshoot solo per fare un favore ad un’amica e di essere arrivata sul set già truccata. Il Lagani quindi, avrebbe solo sistemato il suo make-up:

“Cinque anni fa una mia amica fotomodella (Micol Ronchi) che fa spesso shooting che pubblica sui social mi chiese se volevo posare con lei su un set per gioco. Mi disse che il fotografo era un suo caro amico. Il tutto per avere qualche foto insieme. Non era/è il mio lavoro e neppure il mio hobby (chiunque lavori con me SA che io detesto farmi fare foto… il mio caro amico Alan è uno dei migliori fotografi e nonostante mi abbia chiesto mille volte di farmi fare qualche scatto rimando sempre), per cui arrivai già truccata e con i miei vestiti. Era per sfizio, per amicizia.
Questo tizio (che francamente non ricordo) mi diede senz’altro una sistemata ulteriore (di sicuro non perché gli implorai un ritocco) e il fotografo ci scattó delle foto che poi rimasero a noi. Senza fini commerciali. Fine.
Fu una cosa di un paio d’ore.”

La Lucarelli prosegue spiegando che non esiste alcun accordo tra lei o tra la sua agenzia e il truccatore, né tantomeno alcuna fattura. Inoltre, la stessa ha scritto direttamente all’accusatore alcuni messaggi su FB. Questo però, nonostante li abbia visualizzati, non le ha risposto. In questo modo la Lucarelli sottolinea come le accuse di Antonio Lagani siano prive di fondamento.

Selvaggia Lucarelli Facebook: le reazioni delle venditrici Juice Plus

In questi giorni Selvaggia Lucarelli ha sollevato un polverone attraverso un suo articolo su il Fatto Quotidiano. La giornalista ha rivelato quanto si cela dietro il colosso Juice Plus. L’azienda di integratori è quindi ora nell’occhio del ciclone. Le venditrici JP sono state prese di mira dall’opinionista, la quale le accusa di utilizzare i social per raggirare le altre donne. Sostiene anche che queste abbiano subito un lavaggio del cervello. Tali venditrici quindi, colgono l’occasione per commentare il post del truccatore, cercando di screditare la Lucarelli. Ma ovviamente, questa le smaschera immediatamente:

“Dopo 5 anni questo mitomane che non so manco da dove sbuchi e come noto dai commenti ha qualche amica che vende beveroni (questa Carbonaro, una a cui intanto chiederei se è mai ricorsa ANCHE alla liposuzione, per esempio, oltre che alle diete… o no?) e aspetta la grande occasione per inchiodarmi inchiodando se stessa, tira fuori che aspetta i miei soldi.”

Dunque. Vediamo un po’. Stamattina mi sveglio e scopro che un tizio che non ricordo neppure di aver mai incrociato in…

Publiée par Selvaggia Lucarelli sur Jeudi 12 juillet 2018