Scroll to Top

Tutti in piedi: recensione e trailer

Scritto da Roby Contarino / Pubblicato il 18 Ott 2018

La recensione del film comico uscito il mese scorso al cinema.

Tutti in piedi: recensione e trailer

“Tutti in piedi” è il film comico diretto da Franck Dubosc. Un film ironico in cui lo stesso Dubosc interpreta un quarantanovenne (Jocelyn) che fa finta di piacersi molto ma si piace molto poco. Infatti, arriva a spacciarsi per qualcun altro pur di portarsi a letto molte donne. Egocentrico ed altezzoso è dirigente di un’azienda di scarpe e si prepara alla maratona di New York.

La giovane vicina di casa perde la madre e pensa che Jocelyn sia un disabile motorio. L’uomo è felice e continua a mentire cercando di conquistare la ragazza facendo leva sulla compassione. L’uomo è, però, ignaro che la ragazza interpretata da Caroline Anglade ha una sorella maggiore Florence (Alexandra Lamy), bella ed affascinante, costretta per davvero su una sedia a rotelle.

Tutti in piedi: recensione e trailer

Il risultato è una commedia romantica, sensibile e divertente. I personaggi sono ben scritti e credibili. Un film che ironizza con eleganza sulla disabilità. Un debutto come regista per l’attore comico Franck Dubosc. Un film che in patria ha registrato un grande successo di pubblico. Una commedia spumeggiante che fa leva su quel consolidato meccanismo di equivoci, innamoramenti e rocambolesche vicende che caratterizzano molte commedie francesi.

Il Trailer