Scroll to Top

Luca Barbareschi “Ho tolto l’eredità ai miei figli”, Eleonora risponde al padre

Scritto da Ambra Leanza / Pubblicato il 29 Lug 2019

Polemiche sulle affermazioni di Luca Barbareschi.  In un’intervista a Pierluigi Diaco egli ha dichiarato che non lascerà un euro in eredità ai suoi figli, “i figli dei ricchi diventano cretini, ma non sono cretini. Il cervello è un muscolo e va allenato. Se tu non studi non elabori, il cervello si impigrisce”.

Eredità: Eleonora Barbareschi risponde al padre

La figlia di luca, Eleonora Barbareschi ha cosi replicato al padre intervistata dal Corriere della Sera “L’eredità di papà? non ci penso proprio, condivido con le mie sorelle l’eredità, quella sì, di un genitore con un carattere difficile, che ci ha allevato come tre maschi e quindi con il desiderio di essere libere, di venire riconosciute per i propri sforzi, in maniera meritocratica. Il problema, semmai è un altro”.

Ha aggiuntoMi è mancata la sua presenza. Non lo faceva per cattiveria, ma perché è troppo preso da se stesso. Un’assenza scivolata poi nella sua rigidità. La sua fissazione di costringerci a camminare con le nostre gambe. Se, a suo tempo, mi avesse comprato casa non mi sarei mica offesa“.  I rapporti tra padre e figlia sono stati sempre burrascosi tanto che per un periodo Eleonora aveva pensato di rinunciare al proprio cognome.  Eleonora ha preso una strada diversa da quella del padre ha aperto uno studio di design a Milano Ho iniziato a lavorare a 23 anni, anche se papà ci faceva lavorare da ragazzine nel suo ufficio. Poi ho scelto un percorso distante, per dimostrare che non ero una demente. È stata sempre molto forte in me la spinta ad affrancarmi. Tra noi una sana competizione: ce l’ho fatta anche senza il suo aiuto”.