Scroll to Top

Spot razzista; Dior cancella la campagna social con Johnny Depp ritenuta offensiva

Scritto da Ambra Leanza / Pubblicato il 02 Set 2019

E’ polemica sui social sullo spot di un profumo Dior con protagonista Johnny Depp.  La pubblicità in questione fa riferimento alla cultura dei nativi americani.

Pubblicità razzista

La pubblicità è stata considerata “razzista  e profondamente offensiva” da numerosi utenti e dai  rappresentanti della comunità nativo americana. L’azienda Dior ha cosi deciso di chiudere il tweet e ogni riferimento alla campagna dai social media.  “Un autentico viaggio nel profondo dell’anima nativa americana, in un territorio sacro, fondante e secolare” recitava il lancio Twitter. Nello spot  per il profumo “Sauvage” si vede Depp che cammina nella zona delle Red Rocks, nello Utah, impilando delle rocce per segnare il suo cammino mentre l’altro attore Canku One Star interpreta una danza di guerra nativoamericana e l’attrice canadese Tanaya Beatty segue a distanza Depp.

L’accusa è di  di appropriazione di elementi per dare l’idea di una cultura selvaggia e arretrata.  Il Ceo del gruppo di controllo dei media IllumiNativi ha dichiarato: “E’ profondamente offensivo e razzista, non ho idea di come nel 2019 qualcuno possa pensare che una simile campagna possa andare bene“.

La casa di moda risponde alle accuse dicendo che il filmato è stato realizzato in collaborazione con consulenti nativi americani proprio con l’obiettivo di “evitare i cliché e l’appropriazione e la sovversione culturale che spesso caratterizzano le rappresentazioni dei nativi“.