Scroll to Top

Cerimonia Oscar 2019 polemica: Kevin Hart rinuncia

Scritto da Antonella Benedetto / Pubblicato il 07 Dic 2018

Sono passati soltando due giorni dall’annuncio del presentatore della cerimonia degli Oscar 2019, è sono già sorte le prime polemiche con relativa rinuncia del prescelto. Kevin Hart, infatti, ha rinunciato all’ambizioso ruolo in conseguenza delle proteste suscitate da alcune frasi omofobe scritte dallo stesso nel 2009 e il 2011.

View this post on Instagram

Happy Monday Motha F&$"!'s #GoBeGreat #LiveLoveAndLaugh

A post shared by Kevin Hart (@kevinhart4real) on

Cerimonia Oscar 2019 polemica: Kevin Hart annuncia la rinuncia sui social

E’ l’attore stesso ad aver annunciato via social la rinuncia. Tramite un tweet il comico ha scritto questo:

Mi ritiro dalla presentazione degli Academy Awards perché non voglio essere una distrazione in una serata dedicata al meglio del cinema mondiale. Mi scuso sinceramente con la comunità Lgbt per le parole insensibili che fanno parte del mio passato.

Ma non solo, Hart ha proseguito dicendo:

Mi dispiace di aver ferito qualcuno, mi sto evolvendo e voglio continuare a farlo. Il mio scopo nella vita è quello di unire le persone e non dividerle.

Cerimonia Oscar 2019 polemica: Kevin Hart e il tweet del 2011

A suscitare le numerose polemiche sarebbe stato – come abbiamo detto – un tweet risalente al 2011. In quell’occasione, l’attore e produttore cinematografico aveva scritto:

Se mio figlio arriva a casa e gioca con una bambola della sorellina potrei prendere la bambola e rompergliela in testa e poi urlargli: “Questo non si fa! È da gay!”.