Come capisco se ho un bel lato B?

Come capisco se ho un bel lato B?, SpyNews.it

Il lato B ha sempre il suo appeal: ma come possiamo capire se abbiamo un bel lato B?

Come capisco se ho un bel lato B? Tutte ce lo chiediamo mentre sogniamo un lato B da sfoggiare con orgoglio in spiaggia o sotto il vestito aderente; ma anche se ci viene incontro, madre natura può graziarci fino a un certo punto.

La genetica è la componente principale che caratterizza la forma dei nostri glutei, mentre è varia l’influenza di fattori esterni come lo stile di vita e di alimentazione, ciò vale a dire che la conformazione fisica varia anche tra un paese e l’altro. Non esiste una forma di sedere “brutta”, ma solo non valorizzata.

Purtroppo, però, non c’è sedere che non necessita di un minimo di esercizio per accattivare come quelli delle star, sebbene il gluteo sia uno tra i muscoli più forti del nostro corpo proprio perché ha il compito di sostenere il peso del busto.

Ma quali sono le tipologie di lato B? Ecco di seguito le quattro principali:

Un sedere a Pera: è tra i più diffusi per noi italiane perché è la tipica conformazione mediterranea. Si presenta con la parte dei glutei inferiori più ampia rispetto a quella superiore e con la vita quasi sempre stretta (punto da sfruttare per l’abbigliamento), ed è molto probabile che si formino le culotte de cheval. È un lato B morbido e leggermente burroso. Il modo migliore per allenare questa forma è l’attività aerobica.

Un fondoschiena a Pesca: è tra le forme più sode e rotonde, considerato il lato B perfetto è divenuto quello più gettonato. L’allenamento ideale per questa forma tonica e alta sono gli squat.

Quello a Pomodoro: è il lato B tipico delle modelle. Piccolo, minuto e poco formoso, senza un filo di grasso. Ciò che teme è l’apparire piatto, soprattutto se si è snelle e quindi necessita di mantenersi tonico. Gli esercizi mirati a modellarlo sono decisamente gli squat.

Arriviamo ora al lato B a Cuscino: Kim Kardashian ne fa l’esempio perfetto (e pare sia il favorito tra gli uomini americani), infatti è il più formoso e morbido, tipico delle donne curvy. In questo caso è richiesto rassodare i glutei con lo step o degli esercizi aerobici per evitare che il fondoschiena si “rilassi”.

Consiglio da amica: qualunque sia l’esercizio più adatto al nostro derrière, possiamo sempre fare affidamento al supporto (mica magia eh!) di creme tonificanti anti cellulite. Utilissime soprattutto nei casi più disperati ma li terrei ugualmente in considerazione come trattamento di mantenimento. Provate i kit di trattamento de L’estetista cinica!

Lato B, come capire se è davvero bello?

La formula scientifica per calcolare il livello dei tuoi glutei e il modo giusto per allenarli

Spiegate le forme ortofrutticole dei nostri lati B, ecco per voi un test per calcolarne lo stato attuale di perfezione. Questa non è che una formula matematica ideata da un professore inglese dell’università di Manchester, secondo la teoria cui il lato B sia il fattore fondamentale nella scelta del partner (ma sarà davvero così?).

Comunque sia, questa è la formula con i punteggi per calcolarla e gli scaglioni per l’autovalutazione: (S+C) x (B + F) : (T-V)

S è la forma generale del sedere;
C è la rotondità delle natiche;
B è il fattore di rimbalzo;
F è la compattezza della natica al tatto;
T è la struttura della pelle;
V è il fattore verticale.

S – Forma generale: Quale delle seguenti descrive meglio il tuo sedere?
Una ciambella schiacciata (1 punto)
Una pera caduta dall’alto (2 punti)
Rotondo ma con tanti buchetti (3 punti)
Grande, ma più stretto che alto (4 punti)
Come una piccola pesca (5 punti)

C – Rotondità delle natiche: Come le definiresti?
Come un pezzo di formaggio (1 punto)
“Rotonde” come un uovo (2 punti)
A forma di pera (3 punti)
Due pompelmi rosa (4 punti)

B – Fattore di rimbalzo: Quanto è elastico il tuo sedere?
Una gelatina incontenibile (1 punto)
Balla per 30 secondi dopo un pizzicotto(2 punti)
Quando cammino i glutei non s’incontrano (3 punti)
Rimbalza solo mentre faccio sesso (4 punti)
Non si muove nemmeno durante l’aerobica (5 punti)

F – Compattezza: Descrivi la consistenza del tuo sedere:
Ci si può perdere una mano in questo sedere (1 punto)
Se schiacciato, crea una fossetta (2 punti)
Non si riesce ad andare più a fondo di un centimetro (3 punti)
Sembra una pallina di lattice del cricket (4 punti)

T – Struttura della pelle: Descrivi la lo stato della pelle del tuo sedere
Come quella di un bambino (1 punto)
Non omogenea, ma senza cellulite (2 punti)
Bucherellata nella parte inferiore (3 punti)
Piena di brufoli, cellulite e a buccia d’arancia (4 punti)

V – Proporzione verticale: Come si presenta?
Come due tette sfacciate (1 punto)
Simmetrico (2 punti)
Più grande nella parte superiore (3 punti)
Come un ingorgo di traffico (4 punti)

Risultati della formula:
80 a 61 punti – Perfetto!
60 a 41 punti – Pronto per la spiaggia
40 a 21 punti – Tanto esercizio e dieta
20 a 1 punto – Non toglierti mai i vestiti!
0 punti – No!

Scritto da Jessica Lunedei

, SpyNews.it

Carla Gozzi: chi è, età, altezza, carriera, figli, malattia

, SpyNews.it

Il principe Filippo di Edimburgo muore all’età di 99 anni