Corona Arrestato, Silvia Provvedi racconta la vita in carcere

, SpyNews.it
Fabrizio Corona e la fidanzata Silvia Provvedi.

In un’intervista a Chi Silvia Provvedi, compagna di Corona, racconta la vita in carcere dell’ex re dei paparazzi.

Trascorse circa due settimane dall’arresto di Fabrizio Corona, Silvia Provvedi ha voluto prendere le difese dell’ex re dei paparazzi, suo attuale compagno, raccontando il vero Corona, quello di cui si è innamorata, e la sua vita in carcere in un’intervista rilasciata al settimanale Chi. Lo difende a spada tratta la cantante che tiene a precisare: “Fabrizio non è un delinquente e io non sono una cretina. Saprà difendersi dalle vicende legali. Tutte le persone che vanno in tv ad accusare Fabrizio, che non può difendersi, – prosegue la Provvedi – sono le stesse che sognavano di imitarlo, sbavavano per stare con lui e guidare la sua macchia, ma ognuno si renderà le sue responsabilità”.

Intanto Corona vive la sua vita in carcere dove la giornata scorre abbastanza in fretta perché, come dichiarato dalla compagna Silvia Provvedi, l’ex fotografo si tiene impegnato e, anche dopo la decisione del Gip, continua a lottare: “Fabrizio non molla e non mollerà mai. Legge, studia e scrive. La situazione non è semplice e lui non è un superuomo, ma che deve fare: togliersi la vita? No, lui combatte. Mi ha strappato persino un sorriso quando mi ha detto che in cella Giovanni Cottone, ex marito di Valeria Marini, vuole guardare tutti i lunedì sera il Grande Fratello Vip per vedere la sua ex…”

La mora delle Donatella racconta quindi i momenti che hanno preceduto l‘arresto di Corona, avvenuto lo scorso 10 ottobre: “Eravamo in palestra, Fabrizio non si era sentito bene e mi aveva chiesto di andare in farmacia. Vado e dopo un po’ lui mi raggiunge, è bianco in faccia e mi dice: ‘Amore, mi stanno arrestando… devi essere forte. Tra due ore devo consegnarmi’. Poi è andato a casa di sua madre per parlare con il figlio Carlos: gli ultimi minuti li ha trascorsi abbracciato a suo figlio”. Silvia Provvedi, infine, sottolinea: “Fabrizio deve sapere che non è solo. Insieme a me, alla madre e a Carlos può ricominciare”.

Leggi anche:

Scritto da Silvestra Sorbera

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

, SpyNews.it

Grande Fratello Vip, Ilary Blasi: “Sono felice della mia vita”

, SpyNews.it

Leonardo Pieraccioni fidanzato con Irene Balestra (Foto)