Corona news: Insulti a Verissimo

Un’intervista che ha avuto il sapore a tutti gli effetti di uno scontro quello tra Silvia Toffanin e Fabrizio Corona nella puntata di “Verissimo“. L’ex re dei paparazzi è stato accolto come una star nello studio televisivo dopo un silenzio durato due anni. Un ingresso trionfale accerchiato da fan adoranti e da una ragazza che arriva addirittura ad inginocchiarsi davanti  a lui. Immagini che hanno suscitato l’ira del web. Corona ha esordito parlando del suo amore, Silvia Provvedi, “È bella come il sole. Ho avuto moltissime donne, ma solo tre fidanzate. Quello che provo per Silvia non l’ho mai provato in vita mia e non riesco a descriverlo. L’ho incontrata in un periodo molto particolare, all’uscita dal mio primo arresto. È una donna speciale. Quello che lei ha fatto per me è indescrivibile. Ho affidato tutto quello che avevo a lei: commercialisti, casa, soldi, avvocati. Non mi ha mai fatto mancare nulla in carcere. Non ha mai saltato un colloquio e mi ha scritto 4 lettere a settimana.La mia cella era tappezzata di sue foto. Tutto il mondo era cancellato, avevo solo lei. Lei ha vissuto la stessa carcerazione che ho vissuto io”. Alcune voci dicono che tra i due è storia finita ma: “Non la considero una storia finita o in pausa. Un amore così non lo puoi far finire. Ho le mie colpe. In carcere prendevo una marea di psicofarmaci. Uscito ho smesso. Ma per un mese e mezzo sono stato per aria. Non stavo bene, ero un pazzo. Sono ancora innamorato di lei. Lei si aspettava grandi cose e io l’ho delusa. E quando succede, un po’ ci si disinnamora e un po’ si perde la stima. Sto cercando di riconquistarla, per lei nutro sentimenti veri”.

Parole per Belen e il suo compagno.

L’ex re dei paparazzi ha poi speso parole dolci nei confronti dell’ex fidanzata Belen Rodriguez: “Tra le storie passate, quella con Belen è la storia più importante della mia vita.Più di un matrimonio, più di Nina. Ora non la vedo più e non la sento più ma ci legherà sempre un grande affetto. Ci siamo incontrati di recente e l’ho trovata molto maturata: penso che oggi sia una delle ragazze con più valori e con il più forte senso della famiglia che io conosca.L’amore per Belen era diverso da quello con Silvia: era folle e spericolato. Con Silvia è un amore più razionale, maturo e sentito. La storia con Silvia è il futuro. Se le chiedessi di sposarmi mi direbbe di no in questo momento. Ci teneva. Ora non so se ci tiene più tanto. Però se mi impegno forse ci riesco, farò di tutto”. Non sono poi mancati commenti sul nuovo compagno della Rodriguez, Andrea Iannone: “Quando lo vedo nelle foto ogni tanto mi confondo e penso di essere io”. 

Poi, la Toffanin affronta il tema Nina Moric, madre di suo figlio Carlos, che nelle scorse settimane era entrata nella Casa del Grande Fratello per parlare con il suo compagno Luigi Favoloso: “Prima di questa apparizione mi ero ripromesso di aiutarla. Ora non le risponderò mai più al telefono. Questo tipo di dolore non si strumentalizza. Carlos è un bambino ‘plusdotato’ a livello intellettivo: è un ragazzo di 16 anni che il sabato sera non va in discoteca ma legge libri di Karl Marx”.

Ho subito un’ingiustizia.

Corona ha ammesso i suoi errori, affermando comunque di aver subito un’ingiustizia: “Per anni sono stato il burattinaio di tutto quello che finiva sui giornali, poi sono diventato io stesso personaggio, facevo falsi scoop all’oscuro delle mie donne come Belen e Nina, loro non lo sapevano. L’altra volta ti ho detto che non sono cambiato e nemmeno questa volta sono cambiato. Tu e Costanzo mi rimproveraste per il nuovo arresto e ci rimasi male perché sapevo di essere innocente e infatti sono stato completamente assolto. Ho subìto un’ingiustizia enorme che mi porterò dentro tuta la vita e ho una rabbia che non puoi nemmeno immaginare”. 

La conduttrice ha chiesto del momento dell’arresto e il re dei paparazzi ha risposto: “Io sapevo che non potevo andare in carcere perché quei soldi erano un reato fiscale, non possono darti la custodia cautelare. È vergognoso che abbia indagato la DDA per associazione mafiosa. Ha interrogato tutti i miei collaboratori mettendogli in testa che ero un mafioso. I cinque anni di galera mi hanno reso migliore perché ho letto molto, ho una cultura che prima non avevo, oggi potrei laurearmi e diventare un grande avvocato. Sono un po’ sensitivo, stavo male quella sera, vomitavo ma sono riuscito anche a fare l’amore con Silvia. Il giorno dopo ero in palestra e mi sono sentito male e ricevevo tante telefonate dall’avvocato Chiesa che è quasi un padre per me. Mi dice ti devi consegnare, ti hanno sospeso l’affidamento, mi si è gelato il sangue. Ritornare per la terza volta all’inferno, non l’avrebbe retta nessun uomo. Ho una forza soprannaturale. Ho subito detto a Silvia devi essere forte mi stanno arrestando e lei ha trattenuto il dolore e le lacrime. Sono andato da mia madre per salutare mio figlio Carlos, volevo organizzarmi dal punto di vista mediatico… in Italia nessuno dei giornalisti che fa cronaca sa di cosa sta parlando. E invece salgono in 12 a casa di mia madre, arrivano come pazzi, mia madre sviene e mio figlio urla, ha avuto un trauma che non si dimenticherà mai più, quell’atto di custodia cautelare è stato vergognoso. Covo rabbia e vendetta e l’avrò, l’avrò. Mi hanno portato in Procura e mi hanno detto sei un delinquente, ti abbiamo arrestato. Mi hanno portato a San Vittore, urlavano il mio nome e ho capito di essere tornato all’inferno. Sono stato due giorni in isolamento, stavo malissimo. Al terzo giorno ho cominciato a studiare il mio caso. Qual è la sensazione più brutta? L’impotenza, l’impotenza di non esserci per tuo figlio, l’impotenza di sentirsi inesistente”.

Il re dei paparazzi lancia poi insulti pesanti nei confronti di Alda D’Eusanio e Barbara D’Urso scatenando la reazione della Toffanin che a spada tratta ha difeso le due colleghe.

Scritto da Roby Contarino

Scrittore, poeta, autore di canzoni, blogger, social media manager. Gestisce un blog personale "Ad esempio a me piace scrivere". Collabora oltre che con Spynews anche con CalcioNow, Yosalute, Supernews e Quotidian Post.
Ha pubblicato tre romanzi (Un amore, un destino; Come dentro una Bottiglia; All'ombra dell'ultimo sole". A dicembre è uscito il suo ultimo romanzo "Il Pianista e la bambina: vita sopra le righe".
Sta lavorando ora alla stesura di altri due romanzi: "Marcella Mariani: la breve vita di una Miss Italia" e "La Bambina dagli occhi di vetro".

Amici: Garrison lascia dopo 17 anni

D’Urso – Corona: Scontro a distanza