Gaffe a Detto Fatto, Ospite alla Balivo: “Meglio Gerry Scotti” (Video)

Divertente siparietto a “Detto fatto” tra Caterina Balivo e un suo ospite in studio.

“Detto fatto” o “Caduta libera”? Nella puntata di mercoledì andata in onda su Rai 2 c’è stato un attimo di confusione: un ospite in studio ha sminuito Caterina Balivo, la conduttrice, ammettendo di non conoscerla e non aver mai visto il suo programma. Giunto negli studi di “Detto fatto” con una scusa architettata dalla moglie, il signor Santo non conosceva né la trasmissione né la sua conduttrice e, a domanda diretta, lo ha ammesso senza troppi giri di parole.

“È uno scherzo”, ha detto l’ospite a Caterina Balivo quando è stato invitato al centro dello studio. La conduttrice ha preso quindi la parola: “È uno scherzo di chi? Questo è un programma che si chiama ‘Detto fatto’. Lei lo conosce? Lei mi conosce?” “No”, è la risposta dell’ospite. Caterina Balivo quindi si presenta e il signor Santo confessa: “Infatti a mia figlia dicevo: ‘Non mi sembra sia Caduta libera questo'” Un po’ spiazzata la Balivo esclama: “Ma è un programma di Gerry Scotti… Quindi lei preferiva vedere Gerry Scotti oggi?” “Eh certo…”, ammette l’ospite. A chiudere il siparietto l’urlo ironico della Balivo tra le risate e gli applausi del pubblico in studio.

Leggi anche:

Scritto da Silvestra Sorbera

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

Linus lascia il suo blog: “Troppo faticoso, ho nuovi progetti”

Morto Dario Fo, il figlio: “Celebrato dopo una vita a censurarlo”