Rocco Siffredi e la sua famiglia: “Infanzia difficile per morte di mio fratello”

, SpyNews.it

Rocco Siffredi ha raccontato la storia sua e della sua famiglia ai microfoni di Verissimo: “Ho vissuto un’infanzia difficile per la morte di mio fratello”.

Non ha vissuto una vita semplice Rocco Siffredi che da bambino ha subito un grave lutto in famiglia, la morte del fratello di dodici anni che lo ha segnato profondamente. L’attore lo racconta nel corso di un’intervista a cuore aperto a Verissimo, programma condotto da Silvia Toffanin: “I miei ricordi d’infanzia ricordano quando avevo sei anni: mi ricordo il giorno in cui, tornando dall’asilo, ho sentito le urla di mia madre dalla strada. Io non ho chiesto nulla, il clima era tetro, nessuno parlava. In camera c’era mio fratello, morto, sdraiato sul letto”.

Il fratello di Rocco Siffredi è morto a seguito di una crisi epilettica e l’ultimo ricordo che l’attore ha di lui risale al giorno prima della tragedia: “Avevamo fatto una festa e la mia camera era piena di palloncini. Ricordo che quando ho visto mio fratello sul letto, – ricorda Rocco Siffredi –  mi sono chiuso nella mia stanza e ho rotto tutti i palloncini del giorno prima”. Una tragedia che ha scosso in particolar modo sua madre: “Mia mamma ha sofferto così tanto per la sua morte che per i due anni successivi, ha continuato ad apparecchiare la tavola anche per lui”.

Rocco Siffredi ha parlato anche di bullismo, tematica trattata poco prima da Silvia Toffanin con Asia Nuccetelli, che ha visto vittima anche Mercedesz Henger, figlia di Eva Herger: “I miei figli – spiega a tal proposito – sono stati più fortunati perché se è un uomo a fare il mio lavoro sei un “figo”, la figlia di una donna che sceglie di fare questo lavoro credo soffra cento volte di più e credo che Mercedesz abbia sofferto molto. I miei figli poi sono cresciuti in Ungheria e lì non c’è questa mentalità bigotta”.

Leggi anche:

Scritto da Silvestra Sorbera

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.

, SpyNews.it

Leonardo Di Caprio rischia di morire: stava per annegare

, SpyNews.it

Janet Jackson Incinta, Foto a Londra con il marito Wissam Al Mana