Stop ai biglietti per chi proviene dalla Gran Bretagna. Annullati i biglietti venduti a partire dal 28 giugno

variante Delta, SpyNews.it
Stadio Olimpico

La Uefa ha bloccato la vendita e la trasferibilità dei biglietti per l’ Olimpico entro le ore 21 di oggi. Ha inoltre disposto l’annullamento dei tagliandi venduti ai residenti nel Regno Unito a partire dalla mezzanotte del 28 giugno.

Sta suscitando molta preoccupazione la variante Delta del Covid-19 che ieri ha raggiunto quasi 28 mila casi, in Inghilterra. I dati sono gli stessi dei mesi precedenti, ad esempio gennaio, ma con soli 22 morti rispetto ai 1.245 di sei mesi fa. I tifosi inglesi, all’ arrivo in Italia, si sarebbero dovuti sottoporre alla quarantena di cinque giorni, ma avrebbero dovuto compierne almeno 10 in madrepatria.

A chiarimento della questione, ecco ciò che l’Ambasciata italiana a Londra ha dichiarato a proposito del match Inghilterra-Ucraina, che si terrà allo stadio Olimpico di Roma: “Chiunque sia stato nel Regno Unito nei 14 giorni precedenti, indipendentemente dalla propria nazionalita’ o residenza, non sara’ ammesso allo stadio, anche se in possesso di biglietto. Saranno ammessi allo Stadio Olimpico solo coloro che potranno dimostrare di essere arrivati in Italia da almeno sei giorni, di aver osservato cinque giorni di quarantena e di aver fatto il test Covid-19 post-quarantena con esito negativo“.

C’è, quindi, massima attenzione per garantire il rispetto della quarantena obbligatoria di 5 giorni per chi è giunto dal Regno Unito, in tempo utile per osservarla, e si recherà all’ Olimpico. Per entrare allo stadio, sarà inoltre obbligatorio mostrare il green pass oppure l’esito del tampone negativo, sia che si tratti di tifosi stranieri che di italiani.

Monitoraggio e verifiche della tifoseria

A seguito di confronto tra il Dipartimento di Pubblica Sicurezza e la Uefa, quest’ ultima ha sancito il “blocco inderogabile della vendita e della trasferibilità dei biglietti entro le ore 21 di oggi e l’annullamento dei tagliandi venduti ai residenti nel Regno Unito a partire dalle ore 00 del 28 giugno. Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza oltre a mettere in campo misure atte a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, ha disposto rigorosi controlli per verificare il puntale rispetto del provvedimento emesso dalla Uefa”. Questo è ciò che si legge in alcune parti del comunicato proveniente dello stesso Dipartimento.

In poche parole i tifosi inglesi non potranno più comprare biglietti per la partita e saranno annullati quelli già emessi. Si stanno verificando controlli in aeroporti e stazioni ferroviarie della Capitale e ci saranno controlli serrati anche agli ingressi dell’Olimpico. Insomma una guardia alta e blindata per ovviare ad una nuova ondata di contagi in Italia.

I nuovi arrivi dal Regno Unito

Chiunque dovesse arrivare adesso dal Regno Unito non potrà andare allo stadio perché sono scaduti i termini della quarantena che il governo ha imposto. Una volta rientrati a casa gli inglesi dovranno sottoporsi ad un regime di isolamento ulteriore di dieci giorni“. Questo è quanto ha espresso, invece, il sottosegretario all’Interno Ivan Scalfarotto.

Scritto da Olga Labianca

Psicologa in ambito clinico e della salute. Insegnante di sostegno presso scuola primaria. Docente di psicologia generale, psicologia dell'emergenza e sociologia della salute presso Croce Rossa.
Mamma a tempo pieno.

, SpyNews.it

Roberta Carrese: Chi è, Età, Carriera, Vita privata, The Voice

, SpyNews.it

L’autopsia sul corpo di Chiara rivela la causa del decesso