Scroll to Top

Zorro compie 100 anni: viaggio tra film, fumetti, serie TV e romanzi

Scritto da Roby Contarino / Pubblicato il 11 Ago 2019

L’eroe mascherato ha spento le 100 candeline.

Zorro compie 100 anni: viaggio tra film, fumetti, serie TV e romanzi

Il 6 agosto 1919 nasceva Zorro, l’eroe mascherato destinato a diventare mito e leggenda di intere generazioni. Nacque dall’ingegno e dalla fantasia di Johnston McCulley, scrittore e sceneggiatore statunitense. Zorro, che vuol dire volpe, fece la sua prima comparsa nel romanzo breve “La Maledizione di Capistrano”, ripubblicato come Il segno di Zorro(The Mark of Zorro) in seguito al successo del film del 1920.

Zorro è  l’identità segreta di Don Diego de la Vega (Don Diego Vega nel romanzo originale), un giovane uomo che è l’unico figlio di Don Alejandro de la Vega (in origine Don Alejandro Vega), il più ricco proprietario terriero in California, mentre la madre di Diego è morta. In genere è ritratto come un fuorilegge mascherato che difende i cittadini e le popolazioni indigene della California contro funzionari corrotti e tirannici e altri criminali in groppa al suo destriero Tornado. Nelle storie, Zorro ha una taglia generosa sulla testa, ma è troppo abile e astuto per essere catturato dalle autorità borbottanti, e si diletta anche a umiliarle pubblicamente. Zorro è un acrobata ed esperto di varie armi, ma quella che impiega più frequentemente è la sua spada, che usa spesso per scolpire la “Z” iniziale sui suoi nemici sconfitti e altri oggetti.

Zorro compie 100 anni: viaggio tra film, fumetti, serie TV e romanzi

La storia vuole che Diego imparò la sua abilità di spadaccino durante l’università in Spagna e creò il suo alter ego mascherato dopo essere stato inaspettatamente convocato a casa da suo padre perché la California era caduta nelle mani di un oppressivo dittatore. Diego vive con suo padre in un’enorme hacienda che contiene una serie di passaggi segreti e tunnel sotterranei, che porta a una grotta segreta che funge da quartier generale per le operazioni di Zorro e come nascondiglio di Tornado.  Al fine di distogliere i sospetti sulla sua identità, Diego nasconde le sue capacità di combattimento fingendo di essere un uomo di cultura e un codardo viziato. Il costume è nero e comprende un un mantello nero, un cappello nero e una maschera anch’essa nera che copre il viso all’altezza degli occhi. L’arma preferita di Zorro è una spada.

Nelle vicende di Zorro appaiono altri personaggi Lolita Pulido, una nobildonna che non prova nessun interesse per Diego, Bernardo (fedele servitore di Diego e unico a conoscere il segreto di Zorro),  il padre Don Alejandro De La Vega e un gruppo di nobili chiamati Caballeros.

Zorro compie 100 anni: viaggio tra film, fumetti, serie TV e romanzi

Negli anni molti attori hanno indossato i panni dell’eroe mascherato. Il primo in assoluto è stato Douglas Fairbanks nel 1920. Venti anni dopo è stata la volta di Tyrone Power. Quello, però, maggiormente rimasto nel ricordo collettivo  è senza dubbio Guy Williams che ha vestito i panni dell’eroe mascherato nella serie TV targata Disney. In seguito hanno indossato il costume nero anche Alain Delon, Duncan Regehr e Anthony Hopkins. Ultimo a vestire i panni della Volpe è stato Antonio Banderas nei due film “La maschera di Zorro e La Leggenda di Zorro”. Buon compleanno eroe mascherato che in questi lunghi anni hai fatto sognare intere generazioni. Un mito, una leggenda quella di Zorro destinata a non tramontare mai.